Evitare le truffe

Impara a conoscere alcune delle truffe bitcoin più comuni, per proteggere te stesso e le tue finanze.

E-mail di Phishing

Fai attenzione alle e-mail che sembrano provenire da servizi che utilizzi, che ti sollecitano a reimpostare la password o cliccare per confermare uno dei tuoi account. Può essere molto difficile distinguere un'e-mail falsa da una legittima, che proviene realmente da un servizio a cui sei iscritto. In caso di dubbi, controlla l'autenticità della comunicazione inoltrandola alla società tramite il loro indirizzo e-mail (il contatto che trovi sul loro sito), chiamandoli al telefono e/o contattandoli tramite i loro account social ufficiali.

Exchange fasulli

Man mano che bitcoin è diventato più popolare, sempre più persone hanno cercato di acquistarlo. Sfortunatamente alcuni malintenzionati ne hanno approfittato e hanno istituito exchange fasulli di bitcoin. Questi exchange possono ingannare gli utenti offrendo prezzi di mercato estremamente competitivi che inducono a considerare come un affare quell'accesso rapido e facile a bitcoin così economici. Quando si acquistano o vendono bitcoin bisogna assicurarsi di utilizzare un exchange affidabile.

Frode di trasferimento di denaro

Non rispondere a e-mail o comunicazioni di estranei che chiedono aiuto per trasferire soldi, in cambio di una parte di quel denaro.

Furto d'identità

Sfortunatamente è molto facile per i truffatori creare un account su un social network fingendosi un'altra persona. Spesso aspettano fino a quando la persona che stanno cercando di impersonare, pubblica dei contenuti. A quel punto il truffatore risponde con un messaggio di follow-up o una call to action, come un giveaway, utilizzando un account che sembra quasi identico a quello originale. In questo modo sembra che l'autore sia proprio la persona originale. In alternativa, tramite messaggi privati o diretti, usando un account finto, i truffatori possono invitare ad intraprendere qualche tipo di azione nel tentativo di frodare. Nel dubbio è meglio non partecipare a giveaway, e se ricevi una richiesta strana da qualcuno della tua rete, è meglio ricontrollare per confermare l'autenticità dell'identità di quella persona, tramite più mezzi di comunicazione.

Giveaway

A causa della natura virale delle informazioni diffuse su Internet, i truffatori cercano di approfittare delle persone offrendo bitcoin in omaggio o altre valute digitali, in cambio dell'invio di una piccola somma per la registrazione o di alcune informazioni personali. Se ti accorgi di una truffa simile su un sito web o su un social network, è meglio segnalare immediatamente il contenuto come fraudolento, in modo che altri non ne cadano vittima.

Giveaway-premio

Analogamente ai classici giveaway, le truffe giveaway-premio inducono le persone ad agire o a fornire informazioni su se stessi. Ad esempio, fornendo nome, indirizzo, indirizzo, e-mail e numero di telefono per ritirare un premio. Questo può consentire a un hacker di tentare di utilizzare le informazioni per accedere ai tuoi account, impersonandoti.

Incontri di persona

Quando compri e vendi bitcoin localmente, una controparte potrebbe chiederti di incontrarti di persona per effettuare la transazione. Se non è una parte fidata che già conosci, è una proposta molto rischiosa che potrebbe comportare dei danni o una rapina. È risaputo che molti truffatori offrono moneta contraffatta in cambio di bitcoin. Prendi in considerazione l'utilizzo di una piattaforma peer-to-peer per depositare i tuoi fondi, invece di incontrare qualcuno di persona.

Malware

Gli hacker sono diventati molto creativi nel trovare modi per rubare. Quando invii bitcoin, assicurati sempre del'indirizzo del destinatario. Una volta installati, i programmi malware cambiano gli indirizzi bitcoin incollati sul clipboard dell'utente, in modo che tutti i bitcoin vengano inconsapevolmente inviati all'indirizzo del pirata informatico. Poiché ci sono poche possibilità di invertire una transazione bitcoin una volta confermata dalla rete, rilevarla dopo che è avvenuta significa che è troppo tardi e molto probabilmente non può essere recuperata. Conviene essere cauti sui programmi ai quali autorizzi l'accesso da amministratore ai tuoi dispositivi. Un antivirus aggiornato e affidabile può aiutare, ma non è infallibile.

Monete-truffa

Fai attenzione quando investi in monete diverse da bitcoin (altcoin). Fra le altcoin ci potrebbero essere diverse truffe che attirano i malcapitati con collocamenti privati o con forti sconti nella prima emissione. La maggior parte delle volte mostrano siti web accattivanti e comunità enormi con il fine di indurre gli utenti ad acquistare il prima possibile per non sentirsi lasciati indietro. Questa strategia aiuta solamente le persone che hanno messo in piedi la truffa, dando loro la possibilità di vendere a cifre elevate agli ultimi arrivati (pump and dump). A volte i promotori della truffa potrebbero decidere di distribuire token gratis (airdrop), di vantare partnership con aziende molto note con il fine di aumentare sensibilmente la domanda e - di conseguenza - il prezzo della altcoin.

Pump e Dumps

Non fidatevi di persone che invitano voi o altri a investire perché sostengono di sapere quale sarà il prezzo di bitcoin. In un sistema di pump e dump, una persona (o più persone) cerca di aumentare artificialmente il prezzo (facendo investire altre persone) in modo da poter vendere le proprie quote per guadagnarci.

Ransomware

Questa è una categoria di malware che blocca parzialmente o completamente l'accesso al dispositivo se non previo il pagamento di un riscatto in bitcoin. La cosa migliore da fare in questi casi è consultare l'opinione di un esperto per ricevere assistenza nella rimozione invece che pagare il riscatto. Fai attenzione ai programmi che decidi di installare sul tuo computer, specialmente a quelli che richiedono permessi di amministratore. Controlla anche che l'applicazione che stai scaricando sia effettivamente legittima e non una copia che contiene malware.

Ricatto

Fai attenzione ai tentativi di ricatto da parte di sconosciuti che ti minacciano in cambio di bitcoin. Questo succede di solito tramite e-mail: il mittente manda un messaggio dichiarando di aver violato il tuo computer e di operare tramite desktop remoto (RDP). Il mittente dichiara di avere installato un keylogger e che la tua webcam è stata utilizzata per registrare qualcosa che hai fatto ma che non vorresti fosse condiviso. Il mittente fornisce due opzioni: puoi mandargli dei bitcoin perché faccia sparire quel materiale, oppure puoi non far nulla e quel contenuto verrà inviato a tutti i tuoi contatti e-mail e sui tuoi social network. I truffatori utilizzano elenchi di e-mail rubati e altre informazioni sugli utenti, per ripetere questo tipo di operazione su migliaia di persone in massa.

Schemi piramidali

Uno schema piramidale promette ritorni ai partecipanti in base al numero di persone che invitano a partecipare. Questo permette allo schema di crescere viralmente e rapidamente, tuttavia, il più delle volte non si traduce in alcun tipo di ritorno significativo per i membri e/o per coloro che sono stati invitati a partecipare. Non invitate mai la vostra rete personale con il solo scopo di accumulare ricompense o rendimenti da un prodotto o servizio, e non contribuire con il tuo capitale sotto richiesta di terzi per accelerare il processo di guadagno.

Schemi Ponzi

Non partecipare a offerte in cui una o più persone offrono un ritorno garantito in cambio di un deposito anticipato. Questo è noto come schema Ponzi, in cui i capitali dei futuri depositanti sono utilizzati per pagare gli investitori precedenti. Il classico risultato finale è moltissime persone che perdono un sacco di soldi.

Siti web di Phishing

I siti web di phishing vanno spesso di pari passo con le e-mail di phishing. Le e-mail di phishing possono collegarsi a un sito web fraudolento progettato per sottrarre credenziali di accesso o richiedere l'installazione di malware. È consigliabile non installare software o accedere a un sito web a meno che non sia sicuro al 100%. I siti web di phishing possono anche apparire come risultati sponsorizzati sui motori di ricerca o nei marketplace di app utilizzati dai dispositivi mobili. Fai attenzione a non scaricare un'app finta o a non cliccare su un link sponsorizzato di un sito web falso.